Proroga 2014 detrazioni 50% e 60% – ecco come cambiano i bonus

Metabolizzata la notizia dell’inserimento all’ultimo istante nel DDL della Legge di Stabilità 2014 della proroga per tutto il 2014 dei bonus fiscali per l’edilizia (Detrazione 50%, Ecobonus e Bonus Mobili), vediamo assieme i cambiamenti.

Innanzitutto viene confermato nel testo uscito dal Consiglio dei Ministri il prolungamento del periodo, durante il quale si potranno sfruttare i bonus per le ristrutturazioni, per il risparmio energetico e per l’acquisto di arredi.

Per tutti la nuova scadenza è stata fissata al 31 dicembre 2014.

Con la proroga dell’Ecobonus sono confermati anche i bonus fiscali destinati agli interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici. Di più, nel DDL viene posticipato di due anni l’impegno del Governo a rendere stabili le misure di efficientamento antisismico del costruito, che altrimenti sarebbe scaduto alla fine di quest’anno.

Con la proroga al 2014 della Detrazione 50% sulle ristrutturazioni si accompagna anche lo strumento “gemello” del Bonus Mobili che rimarrà esteso anche agli elettrodomestici bianchi di classe energetica A+ (classe A per i forni).

Dopo il 2014 La Legge di Stabilità 2014, prevede anche una progressiva riduzione dei bonus fiscali a partire dal 2015.

Nello specifico:
– fino al 31 dicembre 2014 saranno in vigore la Detrazione 50% per le ristrutturazioni e l’Ecobonus (Detrazione 65%)

Nel 2015 l’aliquota per le detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie scenderà al 40%, mentre l’Ecobonus passerà dall’attuale 65% al 50%

A partire dal 1° gennaio 2016 tutte le diverse aliquote saranno assorbite da un’unica detrazione del 36% che sarà strutturale, quindi permanente.

– Il Bonus Mobili terminerà la sua esistenza il 31 dicembre 2014 e non sarà ulteriormente prorogato.